Colorare i capelli naturalmente …
ecco come fare.




Le erbe tintorie in polvere a disposizione della nostra chioma sono davvero tante. Esse permettono di colorare o ravvivare/creare riflessi in modo del tutto naturale. 

E se i capelli bianchi non sono tanti, consentono di coprirli. Vi parliamo di quattro erbe tutte da provare, a seconda delle vostre esigenze.

Ecco le prime due …



Amla: le sue proprietà coloranti sono leggere e tendono a scurire i capelli, appunto di poco. È ottima per rinforzare. Può essere utilizzata da sola, unita a dell’acqua tiepida allo scopo di generare una ‘pappetta’, o in abbinamento ad altre erbe in polvere, sempre impiegando l’acqua per mescolare al meglio. Va lasciata in posa sui capelli come fosse un impacco e poi risciacquata con solo balsamo o con il consueto shampoo.  




Hennè: il suo nome ‘scientifico’ è Lawsonia inermis. Si tratta di una polvere colorante che può dare diverse sfumature che vanno dal dorato al ramato, sino al rosso più intenso, sulla base degli ingredienti e delle erbe aggiunti nella ‘pappetta’, dal tempo di ossidazione, ovvero da quanto viene lasciato all’interno del recipiente (non usare utensili metallici!), dal tempo di posa, che può andare dalla mezzora sino a diverse ore, dal colore di partenza, e altro ancora. Si consiglia di impiegare henné privo di picramato. L’hennè è disponibile anche nella versione neutra, ovvero priva di proprietà tintorie. Va preparato aggiungendo alla polvere acqua tiepida e, se si desidera, ingredienti ‘acidi’ come aceto, succo di limone, yogurt bianco (è sufficiente un solo ingrediente tra questi).





Cosa aspettate?  Addentratevi anche voi nel fantastico mondo delle erbe tintorie, a patto di scegliere sempre prodotti puri e realmente naturali. 

Veronica

(Veronica Notaro, classe ’86, salentina, laureata in lettere moderne e da sempre appassionata di lettura, scrittura e comunicazione.
Autrice del libro “sogni pizzicati”, da qualche anno cura il suo blog http://puntidisport.style.it/ e collabora con varie testate giornalistiche e siti, tra cui http://capelliricci.it/)

Nessun commento:

Posta un commento